Siamo Stato Noi

Come viene reso pubblico in questo post, il direttivo di #SalvaICiclisti Roma – Associazione si assume la responsabilità della realizzazione della corsia ciclabile popolare nota come “5th Avenue”, lungo il trafficato ponte Principe Amedeo d’Aosta.

Siamo convintamente a fianco di chiunque metta riparo all’inerzia delle amministrazioni che si sono succedute negli anni, siamo convinti assertori del principio di sussidiarietà così come identificato nell’art.118 della Costituzione, e seguiamo la letteratura scientifica che interpreta tale articolo.

Siamo altresì costretti ad agire in stato di necessità per tutelare la nostra vita durante gli spostamenti quotidiani e lo facciamo volentieri, supplendo per la nostra e altrui incolumità alle mancanze delle amministrazioni di competenza.

Ricordiamo alle autorità competenti, e di inusuale solerzia visto la rapida cancellazione della ciclopopolare che, secondo il Piano quadro della ciclabilità approvato nel 2012 dall’assemblea capitolina, e mai tradotto in azioni concrete, via di Porta cavalleggeri (pagina 99 PQC, e nell’Allegato 2 pag. 103 viene denominato Corridoio Giustiniana-Aurelio) è classificata come via sulla quale deve essere realizzata una ciclabile principale per mettere in comunicazione il Municipio con il centro, come priorità entro il 2014: la stessa via che arriva a ponte Amedeo.

Infine, mettiamo in mora fin da subito la futura amministrazione romana ricordando un principio così semplice che sembra sfuggire alle distratte menti contemporanee: le corsie ciclabili devono essere disegnate, non cancellate.

#MUOVITIROMA

 

Roma è immobile.

Per le amministrative 2016, l’Associazione Salvaiciclisti-Roma lancia la campagna #MUOVITIROMA (muovitiroma.salvaiciclisti.it), rivolta ai candidati sindaco e a tutti i cittadini.

La campagna #MUOVITIROMA aiuta gli indecisi a scegliere il proprio candidato sindaco.

La campagna #MUOVITIROMA mette in luce i candidati che si impegnano a migliorare la vivibilità di Roma e la salute dei cittadini partendo da una revisione radicale del modello di mobilità: non più automobili e mobilità privata ma mezzi pubblici, biciclette, aree pedonali e aria respirabile.

L’associazione Salvaiciclisti-Roma, attraverso la campagna #MUOVITIROMA, vuole porre al centro della campagna elettorale il tema della mobilità a Roma e sollecita i candidati sindaco ad aderire. E’ il momento di impegnarsi ad un nuovo modello di mobilità, è il momento di ricominciare a respirare, di riportare gli spazi urbani a luoghi di vita e non di parcheggio, di consentire ai bambini di usare le strade per muoversi e per giocare, di far rifiorire le attività economiche che animano le strade della città.

I candidati sindaco che aderiscono alla campagna #MUOVITIROMA si impegnano, una volta eletti, a perseguire durante il loro mandato i seguenti obiettivi:

  1. Dimezzamento del parco veicolare circolante entro 5 anni;
  2. La realizzazione ed estensione delle aree “zona 30”;
  3. Incremento delle aree pedonali e messa in sicurezza degli attraversamenti;
  4. Realizzazione di bike lanes leggere e di ciclabili sui percorsi ad alta frequentazione ciclistica;

Ma la Campagna non si ferma alla agenda politica. Infatti le adesioni a #muovitiroma sono aperte tutti i cittadini romani, italiani, del mondo perché la nostra città è un patrimonio di tutti.

L’Associazione Salvaiciclisti-Roma invita i cittadini a finanziare con una piccola donazione  la campagna #MUOVITIROMA, per continuare a monitorare il lavoro del Sindaco e della Giunta Comunale, raccogliere dati, elaborali, renderli chiari per tutti e pubblicarli.

Tutte le informazioni su: http://muovitiroma.salvaiciclisti.it/

WEB E SOCIAL

muoviti.roma@salvaiciclisti.it

http://muovitiroma.salvaiciclisti.it/

https://www.facebook.com/muovitiroma

https://twitter.com/muovitiroma

https://www.instagram.com/muovitiroma/

Hashtag:  #muovitiroma

Bike to School scrive ai candidati sindaco di Roma: “chiudete alle auto le scuole”

Anna Becchi, coordinatrice del Bts romano e vicepresidente dell’associazione #Salvaiciclisti Roma, ha scritto una lettera al prossimo sindaco. Avrebbe dovuto pubblicarla lei sul sito, ma voi conoscete bene l’arte della giocoleria chiamata “faccio la mamma” e, siccome Anna adesso è appunto a prendere il bimbo a scuola, pubblico io in vece sua. Di seguito il testo della lettera.  Continue reading “Bike to School scrive ai candidati sindaco di Roma: “chiudete alle auto le scuole””